Corneal Refractive Therapy CRT

Jerry Leggerton sviluppò il concetto di CRT – Corneal Refractive Therapy e sostituì alla geometria inversa caratterizzata da una curva più stretta del raggio base, una “sigmoide” che raccordava bene la curva base con la periferia mediante un allineamento tangenziale; la curva sigmoide è utilizzata per alterare l’altezza sagittale della lente, esercitando un grande controllo sull’applicazione della stessa.

Un primo obbiettivo raggiunto: nasce la lente CRT Jerry Leggerton sviluppa la “sigmoide”, una curva ad “S” che raccorda la curva base con una periferia ad allineamento tangenziale. La modifica della curva sigmoide consente di modulare l’altezza sagittale della lente e garantisce un controllo più preciso sull’applicazione a fini ortocheratologici. Nel Gennaio del 2002 una commissione della Food and Drug Administration approva all’unanimità la lente Paragon CRT per il rimodellamento corneale nel porto notturno.

CHIAMA SUBITO PER UNA CONSULENZA

contattaci