igiene-oculare-prodotti-ferrara1-1210x370

IGIENE OCULARE

Prima di parlare dei compiti dell’igienista oculare, ritengo utile ed importante dare dei chiarimenti su quello che è, ed io intendo per igiene.
L’igiene è la cura e la pulizia, di un sistema, una persona, un organo, rapportati fra loro in un complesso equilibrio di rispetti reciproci, che daranno poi benefici a tutti i componenti e quindi ne determineranno la loro salute.
L’essere umano per sua indole non è un igienista, pensiamo a come si comporta nei confronti di se stesso e dell’ambiente in cui vive e da dove deve trarre il suo sostentamento di vita :

  • Inquina il proprio territoriodisegno1
  • Distrugge il verde che gli dà ossigeno, quindi vita.

Influisce negli ecosistemi terrestri e marini che regolano i delicati equilibri vitali del pianeta.

Se riflettiamo un po, ci accorgiamo anche che, noi esseri umani siamo gli abitanti di questo meraviglioso pianeta  più incoscienti ed autolesionisti di tutti gli esseri viventi presenti.
La prima domanda che mi è stata posta immediatamente dopo questa mia introduzione, è stata:
–  Si ma cosa c’entra con l’igiene oculare?

20779967-Illustrazione-del-Pianto-Terra-a-causa-dell-inquinamento-Archivio-FotograficoC’entra eccome se noi fossimo igienisti ci prenderemmo cura del nostro ambiente in cui viviamo, lo proteggeremmo dagli inquinamenti, dalle distruzioni ambientali e da tutto quello che potrebbe portare un danno al sistema in cui noi viviamo, quindi alla nostra salute.
Quante volte sentiamo parlare d’igiene, ma quante di queste noi riflettiamo sul vero significato di questa parola ? Credo mai, ne conosciamo il superficiale significato e questo ci basta.
L’igiene non si riferisce solo al territorio ed all’ambiente in cui viviamo, ma si rivolge anche a tutto il nostro corpo.

Vediamo alcuni dei più importanti e conosciuti atti d’igiene che noi quotidianamente facciamo e quotidianamente omettiamo.
Tutti i giorni noi laviamo il nostro corpo, la nostra pelle , i nostri denti, ci preoccupiamo di tenere puliti i nostri abiti e le nostre case.
Questi sono atti che compiamo giornalmente da soli senza bisogno dell’aiuto di un igienista professionista, e sono atti a proteggere la nostra salute, ma non sono sufficienti.
Ora prendiamo in considerazione  altre tipologie d’igiene che noi omettiamo, per esempio l’alimentazione: il troppo mangiare , bere, fumare, sono atti anti igienici nei confronti del nostro organismo, che si inquina di sostanze a lui superflue, che con il tempo diventano dannose e creano problemi a tutto il nostro sistemico.
Decidiamo di metterci a dieta? In quel momento decidiamo di pulire e curare gli effetti indesiderati di un comportamento sbagliato verso il nostro organismo, in pratica iniziamo un processo d’igiene alimentare che ripulirà il nostro organismo dalle sostanze indesiderate e dannose.jsconsulting_igiene-alimenti imgres

Ci rivolgiamo ad un professionista, un nutrizionista, che con le sua professionalità ripulirà il nostro organismo. ( é anche questo un atto d’igiene)
L’igiene mentale: quante volte abbiamo sentito questa parola , che spesso anche ci spaventa, il professionista cercherà di ripulire e ristabilire i nostri equilibri mentali.( Anche questo è un atto d’igiene ).

Igiene ambientale: ripulire dagli inquinamenti, di qualunque genere essi siano, l’ambiente in cui viviamo.
Finalmente troviamo il nostro occhio.
L’occhio è l’organo più esposto agli agenti esterni di tutto il nostro corpo.
Per mantenere sani i nostri occhi non è sufficiente dargli una lavatina al mattino ed una alla sera.
A quante sollecitazioni ed inquinamenti è soggetto questo meraviglioso organo? Fattori ambientali : caldo, freddo, ambienti climatizzati, video terminali, trucchi, medicinali sistemici, alimentazione, alcool, fumo, visione non ben corretta e potremmo proseguire ancora.

Tutto questo agisce nei nostri occhi negativamente: arrossamenti, bruciori, destrutturazione del film lacrimale, lacrimazioni, disturbi della visione, oltre che creare anche delle patologie, blefariti, orzaioli, calazzi ect. download
Anche in tutti questi casi è necessario l’intervento di un professionista

L’IGIENISTA OCULARE

¨Il suo compito come quello di tanti altri professionisti, sarà quello di pulire da tutti questi inquinamenti l’occhio e quindi ristabilire i parametri oculari che porteranno in salute il nostro organo visivo.
Ma è importantissimo ricordare che l’igiene, non è solo curare e ripulire i danni già esistenti ma che il suo ruolo è anche e soprattutto prevenire.
L’igienista oculare, effettuerà lavaggi oculari, test del film lacrimale, lo correggerà per ristabilirne l’equilibrio la funzionalità e la sua azione di protezione verso gli attacchi esterni.
Detergerà e massaggerà le palpebre ridando la corretta funzionalità all’emissione d’importanti sostanze che vengono immesse nel nostro occhio attraverso minuscoli dotti di secrezione ghiandolare, che se ostruiti possono indurre infiammazioni ed infezioni.images2ZUCIQTQ

Ridarà all’occhio la sua giusta igiene e bellezza, facendo gli atti dovuti per prevenire tutti quei fastidi che può andare incontro un occhio trascurato ed inquinato dallo stress della vita moderna.
Quindi ricordiamoci che il nostro organismo è un sistema, nel momento in cui parti di questo saranno inquinate, tutto il sistema ne risentirà, pertanto l’igiene totale del nostro corpo, alimentare, mentale, cutanea, sarà sicuramente positiva per tutti gli organi stessi.

Ricordiamo sempre le tre regole d’oro per il nostro occhio

BIANCO – TRASPARENTE – PULITO

  • Concludendo è bene sapere che l’igiene è una scienza che si occupa della nostra salute.
    L’igiene fa parte delle scienze mediche ed è una branca della medicina.
    L’igienista vi aiuta a prevenire che sicuramente è meglio di curare.Lo scopo dell’igienista oltre che effettuare è verificare l’efficacia dei trattamenti da noi applicati, ovvero interventi di detersioni palpebrali, atti ad aprire i dotti esecrettori delle ghiandole di Meibomio, detersioni atte a ridurre i sintomi delle blefariti, ristrutturazione del film lacrimale, ed eventuali riepitelizazioni corneali e massaggi palpebrali che aiutino la fuoriuscita di eventuali residui all’interno delle palpebre.images (13)

Ricordiamoci che una buona stabilità del film lacrimale elimina tutti quei difetti dovuti alle ipolacrimie e le dislacrimie, rendendo anche una visione più pulita e confortevole.

Questo si può ottenere con una buona igiene oculare.

MATERIALI E METODI 

I materiali usati per effettuare quanto sopra riportato, si basano su pipette in plastica con terminali in silicone per il prelievo della lacrima, vetrini per microscopio, saponi per la detersione delle palpebre, cotton fioc, lacrime artificiali, sostituti lacrimali, lavaggi oculari, soluzione salina, fazzolettini vari.

La strumentazione usata e composta da microscopio biologico ed biomicroscopio ( lampada a fessura )

image_2277_graduated-pipette-3-mlcotton-bud-e1426765485937lampada%20a%20fessura%20usata%202[1]

 

 

 

 

Luciano Orzani
Fisico Industriale
Ottico- Optometrista
Igienista Oculare
Diploma Esperto qualificato in riabilitazione visiva dell’adulto
( conseguito presso la Scuola Italiana di Ipovisione di Firenze  S.I.I. )
Socio fondatore del  G.I.O.  (Gruppo Igienisti Oculari )